• UN DIAVOLO DA RIVALUTARE

    Leggevo ieri un articolo sull’adolescenza. Questo diavolo che, secondo una nota rivista, andrebbe rivalutato. Sembrerebbe, infatti, che questo intermezzo tanto detestabile e detestato, non sia altro che una preparazione al distacco definitivo tra figli e genitori. Praticamente un preambolo necessario ad attutire il colpo. Quella mazzata tra capo e collo che è la dipartita dell’uccellino […]

    leggi di più
  • UN CUCCHIAINO A STOMACO VUOTO

    Tra le cose di cui non sono riuscita a scrivere, la morte di Fabrizio Frizzi. Di cui mi ha colpito l’enorme, immensa partecipazione. Per voi, un POSTONE fuori tempo massimo. Per riflettere. E ricordare. La morte di Fabrizio Frizzi mi ha colpita nonostante non lo amassi particolarmente. Ma, certo, il mio giudizio si fermava a […]

    leggi di più
  • UNA VOCE FUORI DAL CORO

    In questi mesi avrei potuto scrivere di tante cose. Avevo idee personali in merito alla grande commozione seguita alla morte di Fabrizio Frizzi, alla ragazza morta suicida il giorno in cui avrebbe dovuto discutere la sua tesi di laurea ma che in realtà non aveva mai sostenuto neanche un esame. Morta di paura o di […]

    leggi di più
  • UN PENSIERO FELICE

    Anche questa è fatta. Un altro gradino salito in questa scala ripidissima che è la vita. E in questa stanza a due letti, con te che dormi e ti lamenti, penso a quanto sia tutto piccolo e insignificante rispetto a te. Al tuo benessere. Alla tua sicurezza. Quanto tutti i nostri problemi, le nostre ansie, […]

    leggi di più
  • SCONNESSI? NO, GRAZIE.

    2.600. Sono le volte che tocchiamo lo schermo del nostro smartphone. In un mese? Una settimana? No. In un giorno. Un giorno. Avete capito bene. Significa che per 2.600 volte, ogni giorno, parte un impulso dal nostro cervello, un ordine, che il nostro indice destro recepisce ed esegue. Toccare lo schermo. In una sorta di […]

    leggi di più
  • DICHIARAZIONE D’AMORE

    Eccoci. Io e te, te ed io. Sembrava impensabile anche solo un anno fa. I ragazzi crescono e ormai sono più fuori che dentro. Più nel mondo che nel nido. E noi due sempre più una coppia. Come forse non siamo stati mai. Perché prima, prima di diventare una famiglia, c’erano promesse, progetti, e grandi […]

    leggi di più